Cantiere Interconnessione di Novi Ligure
Cantiere operativo

Descrizione generale del cantiere
Stato avanzamento 58%
dati aggiornati a giugno 2024

Il cantiere Pernigotti, nel territorio del comune di Novi Ligure, è caratterizzato da un contesto pianeggiante che in esterno consente la disponibilità di ampie aree di manovra per la movimentazione di materiali e mezzi. Il cantiere è dedicato alla realizzazione della Interconnessione di Novi Ligure, la diramazione - sul tracciato ferroviario della Genova-Milano - che consentirà ai treni provenienti da Genova di dirigersi verso la città di Torino e viceversa.

Dalle gallerie naturali di interconnessione partiranno le diramazioni rispettivamente del binario pari e del binario. Le diramazioni proseguiranno in progressiva successione con tratte realizzate in gallerie artificiali, in trincea tra diaframmi e in rilevato fino alla connessione con la linea storica esistente.

I lavori in questione prevedono principalmente:

  • scavo con metodo tradizionale delle gallerie naturali di linea di interconnessione
  • la realizzazione di opere specialistiche quali diaframmi in cemento armato per l’esecuzione con metodo Milano delle gallerie artificiali e realizzazione di gallerie con metodo Cut and Cover
  • l’esecuzione di scavi e muri ad U in cemento armato e la creazione di rilevati per l’innesto della nuova opera con la linea storica
  • la realizzazione di barriere antirumore lungo il tracciato in penetrazione a Novi Ligure per mitigare l’impatto acustico sul tessuto urbano
  • la costruzione di nuovi fabbricati tecnologici e relativi piazzali per la gestione tecnologica della nuova linea ferroviaria di interconnessione

Sotterraneo
Acciaio per armature: 3.400 ton
Acciaio per centine: 3.000 ton
Calcestruzzo per rivestimenti: 70.000 mc
Smarino: 145.000 mc banco

Aperto
Scavi per gallerie artificiali e trincee: 165.000 mc
Calcestruzzi per gallerie artificiali e trincee: 45.000 mc
Corridoio barriere antirumore: 4.000 m
Altezza barriere antirumore: var. 4 m – 8 m
Micropali di fondazioni barriere antirumore: 50.000 m

Tra scelte progettuali introdotte, l’utilizzo del cosiddetto Metodo Milano per lo scavo delle gallerie artificiali rappresenta una sfida da affrontare con tutte le accortezze del caso. Questa tecnica prevede la realizzazione delle opere in calcestruzzo armato con un ordine che potrebbe sembrare anomalo a chi non è del mestiere: si inizia dai diaframmi (la definizione tecnica dei muri laterali del futuro tunnel), per passare poi alla realizzazione dei solettoni superiori (in sostanza la copertura della galleria) e terminare con l’esecuzione degli scavi di ribasso della base della galleria per realizzare i solettoni inferiori che costituiranno la base su cui poggerà la struttura.

Tra le principali sfide occorre evidenziare anche quella relativa all’esecuzione della maggior parte delle attività a ridosso della linea ferroviaria storica Genova-Torino, mantenuta in esercizio.

Tra le attività eseguite nelle aree adiacenti la linea ferroviaria in servizio rientrano sia la realizzazione di strutture in calcestruzzo armato che la realizzazione delle barriere antirumore (con altezza variabile tra i 4 e gli 8 metri) lungo il tratto che attraversa Novi Ligure.

Progress lavori

Galleria di linea di Interconnessione Novi Ligure Binario Pari – 601m di scavo su uno sviluppo di 987m
Galleria di linea di Interconnessione Novi Ligure Binario Dispari – 396m di scavo su uno sviluppo di 724m

In corso la realizzazione di diaframmi e tiranti propedeutici all’esecuzione delle trincee.

Scopri di più
08 Interconnessione per Novi Ligure   Lavori all'aperto p
08 Interconnessione per Novi Ligure   Lavori all'aperto p