ABBATTUTO L’ULTIMO DIAFRAMMA DELLA GALLERIA NATURALE CAMPASSO, PRIMO TUNNEL DI LINEA DEL TERZO VALICO

Genova, 30 luglio 2015 - Lunedì 27 luglio è stato abbattuto l’ultimo diaframma nella galleria naturale Campasso, lunga complessivamente oltre 600 metri, la prima della nuova linea ad alta capacità veloce Terzo Valico. Con la realizzazione della Galleria Campasso, terminata nei tempi previsti, ad un anno dall’avvio delle attività iniziate, dal versante Sud, nel luglio del 2014, i lavori del Terzo Valico proseguiranno verso la successiva Galleria di Valico che, scavata da più fronti lungo l’intera linea, dopo 27 km collegherà Genova con la provincia di Alessandria. L'opera, oggi è in piena produzione, e consentirà di assumere ulteriori 2.500 persone nei prossimi mesi con importanti ricadute sulla filiera industriale e dei servizi. 

Il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e l’Assessore ai Lavori Pubblici, Infrastrutture e Viabilità Giacomo Giampedrone sono stati accolti in cantiere da Giovanni Costa, Direttore Investimenti di Rete Ferroviaria Italiana, committente dell’opera, da Daniele Scataglini Responsabile Area Nord e Arturo Turi Project Manager di Italferr a cui spetta l’Alta Sorveglianza sulla realizzazione del progetto e da Michele Longo ed Ettore Pagani rispettivamente Presidente e Direttore del Consorzio Cociv. 

La galleria ubicata nel primo chilometro della nuova linea Terzo Valico, interamente nel territorio del comune di Genova, farà da collegamento tra questa e l’esistente linea ferroviaria Succursale dei Giovi (direttrice Genova – Milano – Torino). Scavata interamente con metodologia tradizionale in un materiale roccioso che caratterizza la conformazione geologica della zona, la progettazione e la realizzazione della galleria sono state eseguite  con soluzioni ingegneristiche di eccellenza. Al suo interno sono presenti due differenti geometrie, una corrente, relativa alla galleria a doppio binario, ed una allargata necessaria per consentire la visibilità dei segnali degli impianti di segnalamento 

Oggi tutti i cantieri principali sono aperti sia nel versante ligure, a Fegino, Polcevera e Cravasco, sia nel versante piemontese con i cantieri di Castagnola, Voltaggio, Pozzo Radimero ad Arquata e Serravalle. Anche le opere di miglioramento della viabilità sono in svolgimento e già all’inizio del 2016 verrà consegnata alla città di Genova la nuova ed attesa viabilità denominata Borzoli–Erzelli che collegherà il casello autostradale di Genova Aeroporto con il quartiere di Borzoli consentendo così l’eliminazione del transito dal centro abitato di circa 10.000 container/mese.
 

Photogallery